Oltre ogni limite

Oltre ogni limite, che abbia avuto ogni tuo simile, la vita tu l’hai conquistata, l’hai mangiata perché sei un uomo di strada. Hai perso tuo figlio ma adesso l’hai ritrovato, finalmente alla vita andrà educato. Supera ogni limite accendi quella lampadina, accendi del motore la turbina, se vuoi una cosa devi lottare, non puoi lasciarla andare.

Genio ribelle

Genio ribelle, ce l’hai segnato sulla pelle, la vita con te non é stata facile, ma in cambio ti ha dato una mente nobile. Tu sei un genio e nella matematica qualsiasi suo confine per te é labile, ma il tuo cuore é fragile e il tuo carattere é gracile. Sii te stesso, non sei perfetto e quando ti accetterai e capirai che non é colpa tua, darai un’opportunità a lei di essere la ragazza tua.

I falchi della notte

I falchi della notte, lavorano sempre finché il crimine abbia la sua sorte, la loro vita a volte é ambigua, perché all’assassino si mette alla sua stregua. Devono entrare nella sua mente, anticipare ciò che lui sente e quando saranno davanti l’un l’altro, eviterà la morte soltanto il più scaltro.

I guerrieri della notte

I guerrieri della notte noi siamo, anche se abbiamo contro tutti, noi comunque andiamo. Tutto in una notte, affronteremo tante lotte, con forza e con onore combatteremo contro l’orrore. Quando l’alba sarà arrivata, contro il nemico la resa dei conti sarà avvenuta, la giustizia trionferà e la menzogna non vincerà.

L’avvocato del diavolo

L’avvocato del diavolo, vince sempre al suo tavolo, qualunque causa gestisce, la giuria lo preferisce. La sua carriera é sempre in ascesa, lui non conosce resa ed anche quando abbandona un caso, é la morale che ci ficca il naso. Tu vinci sempre e sai perché ? Perché segui la tua vanità anche se non sei un granché, la vanità di potere, presunzione del sapere. Questo é il peccato che il diavolo preferisce, la vanità, umana ottusità.

Le ali della libertà

Le ali della libertà ce l’hai fin dalla nascita, ma nessuno le vedrà, lei é dentro di te, é la tua parte migliore, quella che sempre c’é. Solo quando sarai nel buio nella tua vita, la liberta ti dirà che non é finita, lo farà attraverso la speranza, che dell’uomo é umana sapienza. Le ali della libertà nessuno mai le spezzerá, ci sono cose più forti che hai dentro e non puoi dire con loro io non c’entro.

Gli invincibili

Gli invincibili hanno sogni indicibili, credono dove gli altri annegano, sperano dopo anni di prigionia, che la storia cambi la sua via. Si diventa invincibili insieme, una nazione che ha fede nel bene, dove non ci sono divisioni di razza, tutto ci mettono la faccia. Solo così si può diventare campioni del mondo, oltre ogni pronostico, realizzando un sogno.

Il castello

Il castello può essere costruito per rinchiudere uomini, non come un ostello, ma come una prigione, per togliere dignità alle persone. Ma quando la persona é un soldato, il codice non l’ha dimenticato, combatterà insieme agli altri per la vita, finché non sarà finita. L’onore non può essere cancellato, anche se il soldato é stato umiliato, la sua forza é credere in una seconda possibilità, che la vita gli riserverà e lo farà con tutte le sue energie, senza trovare altre vie.

Fight club

Sei in un fight club, non in un pub, il sistema non ci piega, essere condizionati dagli altri é una offesa. Ragioniamo con la nostra testa, al sistema noi faremo la festa, non cerchiamo la perfezione, vogliamo solo porre attenzione, su ciò che crediamo sotto controllo, lasciandoci andare diciamo insieme “io non mollo”. E quando ci sarà il giorno del giudizio, potrai farlo crollare il sistema, come fosse un tuo sfizio. Se avessi questa occasione, metteresti la parole fine, premendo quel bottone ?

I sette vizi capitali

I sette vizi capitali cominciano con la superbia, superiorità da sconfiggere in erba, continuano con l’avarizia, desiderio di ciò che non si ha e di chi ti vizia. Il terzo é la lussuria, non si ama solo il piacere sessuale, come una furia, poi c’é l’invidia, tristezza per il bene altrui che malessere istiga. Il quinto é la gola, mangiare senza gustare, così non si vola, poi c’è l’accidia, vivere con pigrizia non fa invidia. L’ultimo é l’ira, eccesso violento che ti adira, con loro la tua vita é una sfida in salita, ma se li abbatti, il tuo essere arriva agli eterni fatti.

SEVEN 38