Quello che non si vede fa piú male

Quello che non si vede fa piú male perché ciò che si vede appare spesso banale. Cedere a compromessi perdendo spesso se stessi, per poi rendersi conto che non si può tornare indietro siamo come cocci fatti di vetro. Alla fine arrendersi all’evidenza che tutto va oltre l’apparenza, sotto ci sono solo inganni da lavarsi in casa come i propri panni. Quando poi tutto è alla luce del sole non restano che vane parole, ciò che conta purtroppo è il danno, ormai irreparabile nonostante lo si voglia cancellare con affanno.

Precedente Guadagnarsi la libertà Successivo La propria fine